[…] le cose sono sempre rotte, a turno, e metterle in ordine e aggiustarle dà soddisfazione, ma c’è sempre qualcosa che non va e questo è il carburante della vita: la rottura, non l’integrità. L’integrità è l’attesa della rottura, perché la rottura è l’inevitabile e l’essenziale, noi siamo abituati a vedere le cose come cose non rotte che però si rompono e che devono essere aggiustate, ma è solo un punto di vista, in realtà lo stato di quiete delle cose è il guasto, mentre il breve periodo in cui funzionano è l’accidente che la natura si appresta subito a risolvere.
Reblogged from minimae*
  1. iorejna reblogged this from minimae
  2. monick reblogged this from wouq
  3. wouq reblogged this from minimae
  4. minimae reblogged this from postscriptum
  5. postscriptum reblogged this from chettimar
  6. chettimar posted this